U.S. PONTESASSO - C.S.I. DELFINO FANO 6 - 2 (3 - 1) PDF Stampa E-mail
Scritto da R. Santinelli   
domenica 22 settembre 2019
sinacori giuseppe.jpg



Sabato 21 Settembre 2019 ore 15:30 – “Granillo” di Ponte Sasso di Fano

– 2a giornata - campionato regionale 2a categoria – girone B -



     Giuseppe SINACORI


U.S. PONTESASSO A.S.D.

Urbinati, Mencarelli, Baldini, Girolametti (58’ Gianoboli A.), Pucci(82’ Bombagioni), Pompei, Bacchiocchi, (88’ Barbetti), Carboni (70’ Paolasini), Gianoboli S., Martarelli, Sinacori (77’ Beretta).

A disp.: Patrignani, Gimignani.

All.: A. Vitali.

C.S.I. DELFINO FANO

Rosatelli, Santicchia, Furlani, Urani (54’ Frattini), Ceccacci, Cursini, Sterrantino (46’ Amira), Montesi (54’ Ceresani), Bilancia (86’ Rosaverde), Cela (46’ Sabik), Aboulkhir.

A disp.: Cardinali, Menchetti.

All.: M. Giacomoni.

Arbitro: Bugatti di Jesi.

Reti: 6’ Sinacori, 26’ Pompei, 42’ Sinacori, 44’ Furlani, 59’ Sabik, 66’ Gianoboli A., 86’ Martarelli, 91’ Beretta.

 

Ponte Sasso – Su un terreno in ottime condizioni va in onda la fiera del gol. Il Mister fanese Giacomoni, prima della gara, lamentava l’assenza del suo miglior difensore centrale ma l’intera compagine “Argentina” sicuramente non è scesa in campo con il giusto approccio visto che prima del vantaggio di Sinacori al 6’ lo stesso Sinacori due minuti prima e Martarelli al 3’ vengono fermati da Rosatelli che se li è trovati di fronte soli, soletti.

Dopo questo primo negativo momento Urani e compagni hanno tentato di entrare in partita con qualche azione ficcante e pericolosa ma subiscono altre due reti al 26’ ad opera di Pompei, finalizza palla vagante da corner, ed al 42’ per merito di Sinacori, di destro, sfera non controllata da Rosatelli, doppietta.

La terza rete ancor prima di chiudere il primo tempo tranquillizza la truppa biancoazzurra che si rilassa in attesa del riposo e non è impeccabile in occasione della rete di Furlani giusto al minuto 44.

Girolametti e compagni iniziano il secondo tempo ancora rassicurati dal doppio vantaggio e mancano di quella cattiveria agonistica che permetterebbe di chiudere la contesa, vanno vicini al quarto gol con Simone Gianoboli che conclude debolmente di testa una spettacolare azione iniziata da Martarelli e proseguita da Bacchiocchi con un perfetto cross da destra.

Al 59’ gli uomini di Giacomoni, espulso dall’arbitro durante il corso della prima frazione, inaspettatamente ritornano prepotentemente in partita con il subentrato Sabik che approfitta di una difesa locale ferma, bloccata, riceve ed insacca indisturbato a due passi da Urbinati.

Ma un minuto prima della rete subita Mister Vitali aveva fatto entrare il “Mago Giano” Andrea, non perfettamente a posto perché colpito da febbre durante la settimana, che al 66’ dal limite e da posizione centrale riceve e sferra una precisa rasoiata mancina alla sinistra di Rosatelli senza lasciargli scampo.

Il C.S.I Delfino subisce di nuovo il doppio svantaggio e questa volta non riesce a reagire anzi si disunisce ed il proprio guardiano Rosatelli, che era partito bene con i due interventi decisivi su Martarelli e Sinacori, negli ultimi cinque minuti non risulta impeccabile e permette la segnatura di altre due reti a Martarelli all’86’ e Beretta al 91’.

Comunque non dobbiamo dimenticare i meriti dei “Gabbiani” che hanno messo subito in difficoltà gli avversari con un approccio deciso e determinato, una pressione che ha messo subito in difficoltà i giovani ed inesperti avversari.

Speriamo serva da insegnamento che una partita con un vantaggio di tre reti non può essere successivamente messa in discussione.

Prossima trasferta a Gradara, nella cittadina di Paolo e Francesca, detentrice di una delle fortificazioni medievali tra le meglio conservate e residenza nobiliare delle famiglie che dominarono quel territorio: Malatesta, Sforza e i Della Rovere.

 

Roberto Santinelli    

 
< Prec.   Pros. >