ISOLA DI FANO - U.S. PONTESASSO 3 - 2 (0 - 1) PDF Stampa E-mail
Scritto da R. Santinelli   
domenica 01 dicembre 2019
img_8355.jpg

Sabato 30 Novembre 2019 ore 14:30 – Campo sportivo di Isola di Fano

– 12a giornata - campionato regionale 2a categoria – girone B -


POL. ISOLA DI FANO

Nardini, Giacomelli, De Filippo (83’ Pedini L.), Perugini, Conti, Parmegiani, Borgognoni (93’ Ragonesi), Pedini A., Talevi (76’ Brunetti), Cavalli, Mendy (89’ Martini).

A disp.: Valentini, Calderoni, Battisti, Ceccarelli, Aiudi.

All.: G. Garota.

 

U.S. PONTESASSO A.S.D.

Urbinati, Nicolini A. (67’ Barbetti) (93’ Cristiano), Baldini, Carboni (76’ Bombagioni), Nicolini N., Girolametti, Bacchiocchi, Gianoboli A. (81’ Gimignani), Gianoboli S., Martarelli, Sinacori (46’ Beretta).

A disp.: Rivelli, Mariotti, Gasperi.

All.: A. Vitali.

 Arbitro: Isalj Ramadani Sezione di Pesaro.

 Reti: 23’ Sinacori, 49 Cavalli (rig.), 68’ Talevi, 91’ Pedini, 98’ Martarelli (rig.).

 

Isola di Fano – Partiamo subito con la cronaca del primo tempo:

4’ – A. Gianoboli ci prova da 40 metri con un sinistro sul secondo palo, Nardini, classe 2000, tarda ma riesce nell’intento di deviare la sfera.

17’ – il primo pericolo per gli ospiti lo crea Mendy con un cross teso in area dalla destra.

20’ – Sinacori dal limite sventola sinistra, la sfera colpisce il palo e ritorna in campo, nuovo sinistro di A. Gianoboli, difesa che mette in angolo. Sugli sviluppi del corner ancora A. Gianoboli al tiro, Nardini risolve ancora.

23’ – Al limite Sinacori riceve, questa volta parte un missile terra aria che si deposita vicino all’incrocio, Nardini polverizzato. Meritato vantaggio ospite.  

28’ – A. Gianoboli ancora al tiro, su punizione, conclusione mancina parata da Nardini.

30’ – Cavalli vicinissimo al pareggio, Urbinati miracoleggia deviando con il piede destro una conclusione ravvicinata.

34’ – Bacchiocchi per Sinacori, sinistro strozzato oltre il palo.

46’ – Questa volta al tiro S. Gianoboli, Nardini para a terra.

Dall’elenco reale delle azioni sviluppate dalle due squadre durante il primo tempo una corretta analisi portava a dire che il risultato di vantaggio degli ospiti di una rete non rispettava la supremazia che questi avevano dimostrato giocando prevalentemente nella metà campo locale, oltre la rete colpito un palo con portiere battuto ed altre conclusioni pericolose.

L’Isola di Fano nei primi quarantacinque minuti è stata veramente pericolosa solo nell’occasione di Cavalli al 30’.

Nel secondo tempo la partita si rovescia con la differenza che i biancoazzurri non riescono neanche a produrre una azione pericolosa perché la punizione di S. Gianoboli dritta sul portiere all’8’ non si può considerare una pericolosa azione.

Usare il termine tracollo è esagerato ma rimane difficile cercare di spiegare perché i giocatori dell’Isola di Fano nel secondo tempo sembrano avere una grinta ed una determinazione doppia rispetto agli ospiti che a loro volta in più occasioni si sono prestati a subire ripartenze pericolose.

Per fortuna che anche oggi Urbinati ha dimostrato di attraversare un buon periodo di forma altrimenti il passivo poteva essere ancora più pesante. 

E’ vero che siamo il miglior attacco con vent’otto reti insieme alla capolista Athletico Tavullia ma è anche vero che siamo la seconda squadra che ha subito più reti (25), peggio dei bianco azzurri solo il Muraglia con 26.

La prossima al “Granillo” contro la capolista Tavullia, urge una feroce reazione.  


Roberto Santinelli

 

 
< Prec.   Pros. >